Pavimenti resilienti

Pavimenti resilienti – Carrara Mario & Figli

Il pavimento resiliente per definizione è un pavimento più flessibile rispetto ai classici pavimenti in piastrelle che possiamo invece definire come pavimenti duri. I materiali che compongono questi pavimenti, se sottoposti a una pressione applicata in superficie hanno la proprietà, detta appunto resilienza, ovvero riescono a deformarsi in maniera flessibile riassumendo la configurazione iniziale una volta eliminata la sollecitazione esterna di pressione.

I pavimenti resilienti hanno la caratteristica di essere molto flessibili rispetto ai classici pavimenti in piastrelle. Quando il materiale di cui è composto il pavimento resiliente viene sottoposto a pressione, si deforma flessibilmente per poi tornare alla configurazione iniziale una volta cessata la sollecitazione esterna. Una vasta scelta di pavimenti resilienti a Bergamo e Milano è disponibile presso l’azienda Carrara Mario & Figli, da oltre 50 anni presente nel settore delle pavimentazioni di qualsiasi tipologia: caratterizzata da un’estrema attenzione al dettaglio e dalle più moderne tecnologie, il personale è in grado di far fronte a qualsiasi esigenza con professionalità e competenza.
I pavimenti resilienti possono essere formati da diversi materiali: i più comuni sono il PVC, il linoleum, l’agugliato e la moquette. Questi pavimenti non sono, come molti comunemente pensano, pavimenti in plastica: infatti i materiali sopra-citati possiedono proprietà sia tecniche che estetiche notevoli. Sono molto resistenti, economici anche se di ottima qualità, versatili ed adatti ad ogni ambiente, facili da pulire e confortevoli durante la camminata. Sono numerosi gli ambiti in cui trovano uso i pavimenti resilienti: scuole, edifici pubblici, ospedali e anche piste per l’atletica leggera, in quanto il materiale resiliente restituisce all’atleta la spinta verso il terreno.
Il PVC (polivinilcloruro), una termoplastica a base di cloruro di vinile, è sicuramente il materiale più utilizzato per i pavimenti resilienti e può essere presente in due composizioni: eterogeneo o omogeneo. Il PVC eterogeneo è ottenuto stendendo diversi strati di PVC con composizione chimica diversa, intorno ad un’armatura in fibra di vetro: in questi pavimenti è la vetroresina il materiale portante. La superficie trasparente è costituita da PVC puro e serve ad evitare graffi e scalfitture al pavimento stesso: più è alta la tenuta di questo sottilissimo strato, più il pavimento è di alta qualità. I pavimenti in PVC omogeneo, invece, si ottengono con processi di pressatura e calandratura del PVC grezzo. La calandra compatta le diverse pellicole di PVC, mentre la pressa addensa il PVC grezzo in appositi stampi. Unendo le lavorazioni, si ottiene un PVC a tutto strato che è particolarmente resistente all’usura, soprattutto se il materiale è molto puro.
I pavimenti resilienti in PVC presentano anche il vantaggio di poter essere stampati con qualsiasi immagine o tonalità: possono essere riprodotte fogge di legno, finte piastrelle o listelli, riproduzioni dell’effetto marmo o pietra. Questi pavimenti resistono ottimamente ai graffi e al calpestio, oltre che agli agenti atmosferici; non si ossidano, perché non sono materiali di origine naturale, e contribuiscono a rendere l’ambiente insonorizzato perché assorbono le onde sonore esterne. La manutenzione è molto semplice, è sufficiente pulire quotidianamente il pavimento con acqua e detergenti neutri appositi. Non devono essere utilizzati acidi e abrasivi, perché possono danneggiare il PVC in modo irreparabile.
Carrara Mario & Figli garantisce la massima qualità ed efficienza nel servizio per la fornitura e la posa in opera di pavimenti resilienti a Bergamo e Milano, mettendo al primo posto la soddisfazione del cliente.