Agglomerati

Agglomerati – Carrara Mario & Figli

L’agglomerato è un prodotto industriale che utilizza scaglie di quarzo selezionate, legandole con resina poliestere, il prodotto ottenuto si differenzia dal marmo naturale per uniformità di colore, caratteristiche tecnicofisiche migliori, l’utilizzo di coloranti e di inerti diversi hanno reso possibile la realizzazione di prodotti con caratteristiche cromatiche uniche.

Gli agglomerati sono materiali edili composti da materiale lapideo in frammenti mescolato ad un legante, che renda l’agglomerato stesso compatto e sagomato. È possibile reperire una grande varietà di agglomerati a Bergamo e Milano presso la ditta Carrara Mario & Figli che, da oltre 50 anni, si occupa della produzione, della lavorazione e della messa in posa di agglomerati per uso civile e privato. Gli agglomerati sono infatti ampiamente utilizzati nell’edilizia privata e pubblica grazie ad una serie di innegabili vantaggi, quali la possibilità di reperire il materiale (sono sufficienti i frammenti), migliori caratteristiche meccaniche rispetto alla pietra naturale, impermeabilità e inattaccabilità da parte di agenti esterni, estetica controllabile e variabile a seconda delle necessità del cliente e, non ultimo, i costi che si presentano decisamente minori.

La produzione degli agglomerati prevede, in primis, la riduzione in frammenti del materiale lapideo (solitamente il quarzo), in dimensioni che spaziano dai centimetri ai micron; il granulato viene quindi lavorato nelle miscelatrici che mescolano i frammenti di pietra con il legante, solitamente resine polimeriche o cementi. Possono essere aggiunte particolari sostanze catalizzatrici che facilitano l’indurimento dell’agglomerato e coloranti che correggono il colore della miscela. È essenziale che durante la lavorazione non si vengano a creare bolle di ossigeno che possono compromettere l’estetica e la funzionalità del materiale: per questo motivo l’aria viene completamente estratta attraverso la creazione del vuoto in particolari camere (processo di compattazione). Al termine della compattazione, il materiale assume la dimensione finale. Il processo di rifinitura si avvale di macchine utensili ad avanzata tecnologia, alcune delle quali prevedono l’ausilio di strumenti elettronici per le operazioni più complesse, quali lucidatura, levigazione, profilatura e sagomatura.

Gli agglomerati vengono commercialmente distinti in lucidi, non lucidi, lisci e granulosi a seconda della loro composizione. Gli agglomerati non lucidi sono solitamente utilizzati per gli esterni, mentre gli agglomerati lucidi contengono scaglie di marmo, pietra in polvere e ossidi coloranti; come leganti sono molto utilizzati gesso, resine, cemento, sabbia e argilla.

In edilizia, l’utilizzo degli agglomerati si ritaglia uno spazio sempre maggiore, grazie ai numerosi vantaggi concessi dalle caratteristiche meccaniche. Gli agglomerati possono essere utilizzati per la realizzazione di pavimentazioni, piani per bagni e cucine, arredo bagno, rivestimenti e tanto altro; inoltre i coloranti artificiali permettono di creare effetti estetici e varietà cromatiche unici, che difficilmente è possibile reperire nella pietra naturale.

Carrara Marmi & Figli opera nella produzione di agglomerati nella zona di Bergamo e Milano; di riconosciuta professionalità e serietà, l’azienda si mantiene al passo con le tecnologie più recenti grazie alle attività di ricerca e aggiornamento professionale.